Valladolid-Real Madrid 2-3: gol e spettacolo, decisivo Ozil

Al José Zorrilla questa sera è andato in scena un grandissimo spettacolo, ritmi subito alti con il Valladolid – rivelazione di questo campionato – che gioca senza alcun timore reverenziale e dopo appena sette minuti trova il gol, mischia in area a Manucho è più lesto di tutti. La reazione del Real Madrid non si fa attendere, complice un disimpegno non efficace della difesa pucela, Benzema riporta il risultato in equilibrio. Gara tosta anche sotto il profilo agonistico, Manucho si prende un giallo dopo uno scontro aereo con Ramos. Al minuto 19 Cristiano Ronaldo ci prova con una punizione delle sue, Hernandez ci mette i pugni e devia in corner. Passano tre minuti e il Valladolid è ancora avanti, secondo gol di Manucho, che insacca di testa su corner. La seconda botta non stende i Blancos (solo di nome, visto che stasera si sono presentati in casacca verde) vanno vicinissimo al gol con Callejon che sbaglia il colpo sotto a tu per tu con Hernandez e mette fuori, nemmeno due minuti ed è Casillas a doversi preoccupare: la punizione di Ebert esce di pochissimo. Siamo alla mezz’ora, ancora Cristiano Ronaldo e ancora Hernandez, il portiere para alla grande il destro del portoghese. La partita resta più che gradevole, appena prima dell’intervallo Ozil va in rete, servito di tacco da Benzema, realizzando il 2-2 che chiude il primo tempo.

Si torna in campo e c’è Di Maria, subentrato a Nacho, dopo pochi secondi Arbeloa colpisce Omar ma il gioco non si ferma. Sergio Ramos, sugli sviluppi di una palla inattiva, mette fuori di poco e fa capire ai padroni di casa che le Merenguers vogliono la posta in palio. Il Valladolid però non ci sta e Oscar impegna Casillas. Al 62 entra Modric al posto di Arbeloa, mossa chiara di Mourinho: via i terzini, si mira alla vittoria. Occasione buona per Di Maria, Hernandez non mostra uno stile ineccepibile ma riesce comunque a parare. Al 66′ proteste Real per il gol annullato a Sergio Ramos, l’off-side non c’era, i Blancos spingono per trovare la terza rete e la trovano al minuto 72. Magnifica punizione di Ozil, la sfera picchia sotto la traversa ed entra in rete. Ora lo Special One si copre, fuori Benzema e in campo entra Varane. Il Valladolid ha dato tanto e non riesce a rendersi nuovamente pericoloso, lo fa ancora Sergio Ramos che impegna nuovamente il bravo Hernandez. Finisce così, 2-3, prova di forza del Real Madrid ma i padroni di casa escono a testa alta da questo incontro e potranno continuare a recitare un ruolo da protagonisti.

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.