Paris Saint-Germain-Evian 4-0: facile… come bere un bicchiere d’acqua

Nel secondo anticipo di Ligue 1 della 16° giornata, il Paris Saint-Germain non ha problemi a conquistare i tre punti contro un Evian privo di idee in mezzo al campo e in grossa difficoltà in campionato. Primo tempo con una sola squadra in campo, Psg padrone del campo dal primo al ’45 minuto.I Parigini sfiorano il goal del vantaggio con Ibra – in due circostanze fermato dal portiere avversario – prima su traversone di Pastore e poi su cross rasoterra di Maxwell. Ottime le prestazioni di Pastore – presente in ogni zona del campo – bene anche il rientro di Thiago Motta, piuttosto svogliato invece Menez, non è una novità per l’ex romanista comunque autore di un’assist. Il vantaggio dei padroni di casa arriva al ’26 con Ibrahimovic: stupendo colpo di tacco di Pastore che libera Jallet il quale crossa al centro dove lo svedese non sbaglia. Dopo 5 minuti, è Lavezzi a segnare la seconda rete – la prima dell’argentino in Ligue 1 – il numero 11 del Psg sfrutta alla perfezione la sponda di petto di Ibra, dribbla un difensore avversario e batte Laquait per il 2-0. La ripresa inizia con due novità nell’Evian, che inserisce Khelifa e Tie Bi rispettivamente per Govou e Rabiu, il giovane centrocampista ghanese aveva faticato a trovare la posizione in campo nei primi 45 minuti.

Le sostituzioni non cambiano il corso della gara, è infatti la squadra di Ancelotti a mantenere il pallino del gioco andando vicina al terzo goal con Ibra, che lasciato completamente solo al centro dell’area di rigore colpisce il palo. L’unico brivido per Sirigu arriva al ’70 quando Khelifa ha l’opportunità di accorciare le distanze, favorito dall’errore di Alex , ma il tiro dell’attaccante tunisino è una telefonata per l’estremo difensore italiano. Nel finale arriva il goal personale per Thiago Motta: Ibra smarca con una pregevole apertura Pastore,l’argentino serve al centro l’accorrente Thiago Motta che di destro pone il suo nome sul tabellino, prima di essere sostituito da Gameiro. Al giovane attaccante bastano 2 minuti per segnare e scrivere la parola fine alla gara,servito da Jeremy Menez. Il Psg sale cosi a quota 29 punti – in attesa del Lione si trova a soli due punti dalla vetta – mentre il club dell’acqua minerale in caso di vittoria del Sochaux si troverà’ al terzultimo posto della classifica.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.