Europa League, gruppo H: l’Inter pareggia e il Rubin Kazan rimane in testa

Pesante turn-over in casa Inter, la fase a gironi di Europa League si chiude con un pareggio, 2-2 con il Netchi Baku. Primo tempo dimenticabile, unico lampo il gol di Livaja su suggerimento di Pereira. Nella ripresa Stramaccioni mette dentro Cassano, il gioco cresce, ma arriva il pari firmato Sadyev. Il risultato cambia ancora poco dopo, con Nagatomo che squarcia la retroguardia avversaria e crossa per Livaja, che di testa chiude una bella doppietta. L’Inter divora si divora più volte la palla per chiudere l’incontro, Cassano steso in area ma l’arbitro lascia proseguire. Nagatomo ancora protagonista, il giapponese colpisce la traversa con un gran destro, allo scadere arriva il secondo e definitivo pareggio, lo realizza Canales dopo la respinta di Belec. Poco male, i nerazzurri sono comunque secondi del girone.

Impattano anche Partizan Belgrado e Rubin Kazan, 1-1 con entrambi i gol nella seconda frazione di gioco. Vantaggio serbo con Markovic al 53, risponde sei minuti più tardi Rondon. Il Rubin rimane in vetta al raggruppamento.

Inter-Neftchi 2-2
Partizan Belgrado-Rubin Kazan 1-1

 

Gruppo H, classifica finale

1)Rubin Kazan 14
2)Inter 11
3)Partizan Belgrado 3
4)Netfchi 3

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.