Dinamo Zagabria-Dynamo Kiev 1-1: ucraini in Europa League, un punticino per i croati

La fitta nevicata caduta nella giornata di oggi sulla Croazia non ha permesso il regolare svolgimento della gara fra le due Dinamo – terminata in ritardo rispetto alle altre gare della serata – match che non aveva niente da dire per quanto riguarda la classifica , visto il terzo posto della Dynamo Kiev e l’ultima piazza per la Dinamo Zagabria. Il direttore di gara ha fatto iniziare la partita – con il consueto pallone rosso vista la scarsa visibilità – facendo proseguire il gioco fino al decimo minuto quando si è reso conto che non era possibile continuare ed ha mandato le squadre negli spogliatoi. Dopo 15 minuti di stop l’arbitro ha richiamato i due club dell’est sul manto erboso per riprendere la gara, dopo aver fatto ridisegnare di rosso le linee del campo.La prima emozione è di marca croata con Cop che cerca di beffare l’estremo difensore avversario Koval. Al minuto numero 30 la neve si trasforma in pioggia e la partita può cosi disputarsi su un terreno un po’ più agevole per i 22 calciatori. Il primo tempo è all’insegna dei padroni di casa pericolosi ancora con Cop – attaccante molto rapido che mette a dura prova lamacchinosa difesa della Dynamo Kiev – e con il centrocampista, ambito sul mercato da Liverpool e Lazio, Marcelo Brozovic. Nonostante il dominio della Dinamo Zagabria, a passare in vantaggio sono gli ospiti con il loro unico tiro in porta del primo tempo: splendido pallonetto al volo inventato da Yarmolenko, che tocca la traversa e si infila alle spalle di Kelava. Nella ripresa i croati provano con tutte le loro forze a raggiungere il pari e conquistare cosi il primo punto nella fase a gironi della Champions League, ma il club di Kiev concede pochissimo – aiutata anche da un campo allentato da neve e pioggia che non permette un regolare svolgimento delle azioni – l’unica vera occasione capita sui piedi del montenegrino Beciraj, ipnotizzato da Koval. Quando tutto sembra perduto per i croati arriva il calcio di rigore al minuto 94 perfettamente trasformato da Ivan Krstanovic. Si chiude cosi l’avventura europea della Dinamo Zagabria che chiude il girone con un solo punto (il primo nelle ultime due stagioni di Champions League), mentre la Dinamo Kiev passa in Europa League.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.