Bundesliga: Kissling… al bacio e il Bayer si conferma secondo. Mainz spettacolo, fatica lo Schalke

In attesa del big-match dell’Allianz, vediamo quello che è successo nel sabato pomeriggio della quindicesima giornata di Bundesliga.

BAYER LEVERKUSEN-NORIMBERGA 1-0 – Il Bayer supera il Norimberga ed ottiene la quarta vittoria consecutiva. Successo meritato per i Werkself, anche  se macchiato da una clamorosa svista arbitrale in occasione del gol realizzato da Kissling, che viene servito da Schurrle in evidente posizione di off-side. Nonostante continuino  a non convincere, le aspirine hanno totalizzato fin qui la bellezza di trenta punti e possono godersi in tutta tranquillità la super-sfida dell’Allainz. Per il Norimberga una sconfitta indolore: da altre le partite dipenderà la permanenza in Bundes degli uomini di Hacking.

SCHALKE 04- BORUSSIA M’GLADBACH 1-1 – Continua il momento poco felice dei Knappen, che mancano l’appuntamento con i tre punti per la quarta volta consecutiva. Eppure Stevens le aveva provate davvero tutte, a partire dal cambio dell’estremo difensore ( fuori Unnerstall, dentro Hildebrand), fino al ritorno nell’undici base di Holtby. La partita si sblocca al 62′ nel momento di maggior pressione dello Schalke, ma a segnare è il Gladbach con il belga De Camargo. Reazione veemente dei padroni di casa, che, però, riescono a pervenire al pareggio solo a cinque dal termine con Draxler.

MAINZ-HANNOVER 2-1 –  Vincono i nullfunfer quella che, alla vigilia, si presentava come la sfida più incerta della giornata. Padroni di casa in vantaggio con Muller, lesto a ribattere in rete una respinta corta del portiere Zieler.  La gioia per la squadra di Tuchel dura poco: dopo diciotto minuti, Schulz trova il gol del pareggio per i neunudnsechszig. Dopo un primo tempo vivace e ben giocato, la ripresa prende avvio con l’espulsione del portiere del Mainz, Wetklo.  I padroni di casa, nonostante l’inferiorità numerica, resistono stoicamente agli attacchi rivali e, clamorosamente, trovano  il gol che vale i tre punti all’ultimo minuto con Szalai. Prosegue lo strepitoso campionato del Mainz, che non sarà magico come quelle di due stagioni fa, ma rischia di essere terribilmente più concreto. Chapeau, Mister Tuchel!

GREUTHER FURT-STOCCARDA 0-1 – Partita non propriamente entusiasmante che conferma la “pochezza” del Furth, incapace di pervenire al pareggio nonostante resti in superiorità numerica negli ultimi quaranta minuti.  L’episodio che decide il match avviene al termine del primo tempo: Mavraj stende Ibisevic in area di rigore, anche se per i padroni di casa il contatto avviene fuori dalla stessa. L’attaccante bosniaco, però,  fallisce dal dischetto, ma sulla ribattuta Okazaki  – con uno splendido stacco di testa a volo d’angelo –  porta in vantaggio gli Svevi. Lo Stoccarda resta in zona Europa League, mentre i bavaresi scivolano all’ultimo posto.

AUSBURG-FRIBURGO 1-1 – Pareggio che va decisamente meglio al Friburgo, mentre l’Ausburg resta in piena zona retrocessione. I bavaresi sembrano comunque in lenta ripresa, ed hanno confermato i progressi mostrati nel secondo tempo di Stoccarda.  La salvezza, però, resta ancora una chimera. A meno che, a gennaio, la società non intervenga pesantemente sul mercato. Risultato giusto per quanto le due squadre hanno espresso in campo, al termine di una gara dai contenuti agonistici importanti.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.