Nordsjaelland-Shakthtar Donetsk, Luiz Adriano nel mirino Uefa per la sua “furbata”

Il gol di Luiz Adriano durante Nordsjaelland-Shakhtar Donetsk di ieri sera (clicca qui per la cronaca e per vedere il fatto incriminato) ha sollevato numerose polemiche. L’attaccante ha segnato mentre gli avversari si aspettavano la restituzione del pallone e questa furbata alla Uefa non è piaciuta nemmeno un po’, è partito subito un procedimento disciplinare nei confronti del giocatore. Mircea Lucescu, tecnico del club ucraino, ha difeso il suo calciatore: “Mi piacerebbe chiedere scusa per il goal, ma non ho visto l’inizio dell’azione, ho visto solo il ragazzo ricevere la palla e segnare. Mi ha detto che ha visto la palla sui piedi e questo ha attivato il suo istinto di attaccante. Dopo quello che è successo volevamo lasciare segnare i nostri avversari ma Stepanenko lo ha impedito”. Ha parlato anche un altro protagonista della serata, Stepanenko appunto: “Nessuno mi aveva avvisato di lasciarli proseguire e sono andato dritto sul pallone. Probabilmente io e Adriano abbiamo sbagliato – afferma il centrocampista – avremmo dovuto agire in modo diverso ma non ci siamo capiti con gli altri”.

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.