Juventus-Chelsea 3-0: impresa bianconera, ora basta il pari in Ucraina

La Juventus batte nettamente il Chelsea 3-0 a Torino, mettendosi in una situazione di favore per il passaggio del turno. Gli uomini di Conte attaccano sin dalle prime battute, clamoroso il palo di Lichtsteiner dopo due minuti di gioco. Il Chelsea però, almeno nel primo tempo mette sempre paura alla Juve quando riparte in contropiede con il trio Oscar-Mata-Hazard. Il belga al 10′ avrebbe la palla dello 0-1, bravo e fortunato Buffon a deviare in angolo. Dall’altra parte strepitoso Cech a respingere un tiro di Marchisio su azione d’angolo. L’equilibrio permane fino al 37′, quando Quagliarella mette il sinistro su una conclusione dalla distanza di Pirlo e segna l’1-0. Strepitosa l’intuizione di Quagliarella, che su una situazione speculare aveva sfiorato il gol contro la Lazio. Prima dell’intervallo la Juve sfiora il raddoppio, in una mischia Cole salva sulla linea a Cech battuto, sulla ripartenza Mata sfiora il pareggio, bravo Buffon in uscita.
Nel secondo tempo il Chelsea perde pericolosità, la Juve è più brillante e raddoppia al 61′ con un destro di Vidal deviato da Ramires, dopo un’azione strepitosa di Asamoah. I Blues non si rialzano più, la Juve sfiorerà ancora il gol con Quagliarella (due volte) e Vucinic, senza mai andare in affanno, malgrado Di Matteo infarcisca la squadra di attaccanti (dentro Moses e Torres per Mikel e Azpilicueta). Al 90′ il tripudio dello Juventus Stadium al gol di Giovinco che fissa il punteggio sul 3-0. Chelsea al tappeto, e Juve quasi qualificata agli ottavi. Quasi, perché tra due settimane in Ucraina ci sarà da conquistare almeno un punto contro lo Shakhtar già qualificato. L’impresa non è esattamente banale, vista la forza che ha dimostrato la squadra arancionera fino ad ora, ma per una Juve come quella di stasera nulla è impossibile.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.