Manchester City-Tottenham 2-1: Dzeko entra e decide l’incontro

Edin Dkeko forze non sarà felice di essere la riserva di lusso, ma il suo ingresso in campo risulta sempre determinante. Mancini lo esclude  ancora, poi lo getta nella mischia e il bosniaco non perdona siglando il gol della vittoria. Il match si mette in salita per il Manchester City, vantaggio Tottenham con Steven Caulker, che approfitta di un imbarazzante Hart. Proteste Citizens al 25esimo per un contatto in area tra Gallas e Aguero, il signor Oliver lascia correre, così come quando Zabaleta mette giù Silva. La frustrazione dei padroni di casa è palpabile ma dopo la sosta la pressione continua, gli Spurs arretrano sempre più il raggio d’azione, al 65′ arriva il meritatissimo pari con Aguero che mette a segno il suo terzo gol in camponato. Il Tottenham si sveglia, Bale mette alla prova i riflessi di Hart, stavolta il portiere della nazionale è bravissimo. Mancini al 73′ decide che è arrivato il momento di Dzeko, entrato al posto di Tevez. Passano 13 minuti e il bomber fa capire ancora una volta di che pasta è fatto, Silva gli serve una gran palla e lui non perdona. Per Villas-Boas si prospetta un’altra settimana difficile, Mancini stavolta è riuscito a vincere nonostante dubbie decisioni arbitrali ma un Dzeko così è un delitto tenerlo in panchina. Se lo segni.

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.