Juventus-Nordsjaelland, le pagelle: Isla migliora e Matri è un mitra inceppato

JUVENTUS

Buffon 6: fino al 63′ spettatore non pagante, poi giustifica la sua presenza respingendo un tiro di Mtiliga.
Barzagli 6: ordinaria amministrazione.
Bonucci 6: stasera solo nelle vesti di regista aggiunto.
Chiellini 6: importante aver evitato, da diffidato, l’ammonizione.
Isla 6,5: nota positiva della serata, assist per il primo gol e una prova finalmente convincente, altra freccia nell’arco di Conte.
Vidal 7: trova un gol di tigna, il terzo nelle ultime tre partite giocate.
Pirlo 7: si gestisce bene, senza dimenticarsi di deliziare il pubblico con giocate a effetto.
Marchisio 7: gol importante che sblocca subito l’incontro e scaccia i fantasmi; grande prova, mezzo punto in meno per un’ammonizione evitabilissima.
Asamoah 6,5: il solito motorino sulla sinistra.
Giovinco 7: grande gol e prestazione convincente, aspettando presto reti decisive.
Matri 5,5: si sbatte, ci prova in tutti i modi, ma non trova il gol del rilancio; le sue speranze muoiono sulla traversa e su un recupero di Okore.
Pogba 6: corre tanto, rimedia un giallo, però mette minuti nell’Europa che conta.
Quagliarella 7: si conferma l’attaccante con la migliore media gol, mezz’ora di grande qualità; a Pescara sarà difficile tenerlo fuori.
Lucio 6: si rivede in campo, fa il suo.
Conte-Alessio 7: vittoria larga e tranquilla.

NORDSJAELLAND

Hansen 6,5: come all’andata, si conferma un portiere di livello.
Parkhurst 5,5: soffre molto Asamoah.
Okore 6: l’età è dalla sua, limita Matri.
Runje 5,5: meno bene del compagno di reparto.
Mtiliga 6: l’unico che prova a spaventare Buffon.
Adu 5: surclassato dalla mediana bianconera.
Stokholm 6: recuperato in extremis, per lui prova sufficiente.
Lorentzen 5: meno bene dell’andata.
Laudrup 5: papà era un’altra cosa, a Torino lo sanno benissimo.
John 5: spauracchio all’andata, con la museruola stasera.
Beckmann 5: stavolta non punge, neanche da fermo.
Christensen 5,5: entra a partita già indirizzata.
Nordstand: sv
Christiansen 5: non certo meglio di Laudrup.
Hjulmand 6: non chiudere a zero punti è già un successo per il tecnico danese.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.