Irlanda, Trapattoni: “Possiamo qualificarci ma serve impegno”

Nessuno probabilmente si immaginava un’Irlanda strapazzata in questo modo dalla Germania, un 6-1 (subito in casa) che ridimensiona non poco la squadra di Giovanni Trapattoni, ma il tecnico lombardo ha l’esperienza dalla sua e sa come uscire da una situazione simile. Tre punti in due gare e terza posizione nel girone di qualificazione a Brasile 2014, il Trap non ritiene che la prossima partita con le Far Oer sia determinante: “La Germania è andata, ma noi siamo in lotta con Austria e Svezia per la qualificazione. I giocatori devono rispondere e sono sicuro che possano farlo. Abbiamo bisogno di vedere il loro impegno in una situazione così delicata” ha detto Trapattoni ai microfoni di Sky Sport. Il tecnico punta tutto sull’aspetto psicologico: “Io sono fiero di questa squadra e dei risultati che ha raggiunto. Non è questione di soldi, si parla di orgoglio e di essere professionali sul lavoro. Ho lavorato in quattro nazioni ed ho vinto in ciascuna di esse”. 

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.